Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

Orgoglio per il Dottorato di ricerca in Scienze della Terra

Orgoglio per il Dottorato di ricerca in Scienze della Terra 

Incoraggiare i giovani alla studio e alla ricerca in un momento storico definito di crisi economica per il nostro paese è una grande responsabilità. Ci domandiamo, come docenti e genitori, cosa possiamo offrire loro e quali aspettative di lavoro li attendano. Le storie di successi nello studio e nella ricerca di un’occupazione adeguata sono tante ma è più facile sentire l’eco dei lamenti e delle delusioni, quando invece dovremmo diffondere storie vere di entusiasmo e soddisfazione. Quella che vi raccontiamo è solo uno dei tanti casi di “gloria” di cui il ns Dipartimento va orgoglioso.  

Si è concluso l'iter relativo al progetto PhD ITalents, promosso dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca, Fondazione CRUI e Confindustria, con l'assunzione di 136 giovani talenti presso aziende di eccellenza che godranno di un cofinanziamento triennale dei contratti di lavoro, per un totale di 16 milioni di euro.

Il progetto di selezione (durato dall’autunno 2015 alla primavera 2017) è partito dalla raccolta delle offerte da parte delle aziende; 1175 aziende partecipanti di cui 739 valutate positivamente da un panel di esperti. Nella seconda fase, 9988 dottori di ricerca hanno presentato la loro candidatura e 8087 sono risultati eleggibili. Successivamente le liste dei candidati per ciascuna posizione offerta sono state inoltre alle imprese, le quali hanno selezionato e valutato i singoli candidati, scegliendo un dottore di ricerca per offerta di lavoro, per un totale di 354 abbinamenti offerta-candidato favorevoli. Per individuare i 136 contratti da cofinanziare, un panel di esperti ha poi steso una graduatoria, valutando la posizione offerta dall’impresa, il CV del candidato selezionato per l’offerta di lavoro e il valore aggiunto emergente dall’inserimento della nuova risorsa, con riferimento sia all’offerta che al candidato scelto dall’impresa.

 

Federica Ferrari è stata selezionata con successo da ENI S.P.A. per la posizione a tempo indeterminato di “specialista in geomeccanica” e successivamente valutata positivamente dal panel di esperti. Il binomio offerta (ENI) – candidato (Federica Ferrari) ha infatti ottenuto 24 punti (su un totale massimo di 25), posizionandosi a pari merito tra il 6° e il 15° posto della graduatoria finale e quindi in posizione utile per il cofinanziamento.

Federica Ferrari si è laureata in Scienze della Terra presso il Dipartimento di Scienze della Terra “Ardito Desio” dell’Università degli Studi di Milano; ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca presso la stessa Università (Corso di Dottorato in Scienze della Terra – Ciclo XXVI) con tesi in meccanica delle rocce sotto la supervisione della Prof.ssa Geol. Tiziana Apuani e il Prof. Ing. Gianpaolo Giani, e successivamente ha continuato le ricerche come assegnista presso la Stazione Valchiavenna per Studio dell’Ambiente Alpino dello stesso Dipartimento.

 

Per Federica inizia un nuovo percorso di ricerca e lavoro, in cui il sapere applicativo nel campo delle Scienze della Terra sarà a messo a servizio per lo sviluppo e la salvaguardia delle risorse ambientali. 

 

Non scoraggiamo i giovani, insegniamo piuttosto loro a perseverare con impegno e dedizione perchè trovino il modo di esprimere le loro vocazioni, applicando il loro sapere alle reali esigenze del mondo dei ns tempi. Ci si può riuscire.

22 giugno 2017
Torna ad inizio pagina