Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

Ricostruzione Vasca Votiva dell’età del Bronzo di Noceto (PR)

La musealizzazione della Vasca Votiva di Noceto (PR)

I lavori per la musealizzazione della Vasca Votiva dell’età del Bronzo di Noceto stanno per partire e anche il Dipartimento di Scienze della Terra sarà attivamente coinvolto.

La Vasca Votiva di Noceto è un reperto risalente all’Età del Bronzo ed è considerato un ritrovamento unico al mondo. Si tratta di una grande vasca costruita, poco più di 3000 anni fa, con travi e assi di quercia, riempita di acqua e utilizzata a scopo rituale. Gli scavi archeologici condotti dal Dipartimento e della Soprintendenza Archeologica dell’Emilia Romagna hanno rivelato al suo interno numerose deposizioni rituali di vasi in ceramica, ossa animali (tra cui pregiati palchi di cervo) e strumenti agricoli in legno. I sedimenti in essa contenuti, inoltre, hanno permesso di ricostruire la durata di tale struttura e di ricostruire il paesaggio ad essa circostante.

Dopo qualche anno dalla fine dei lavori di scavo archeologico, grazie allo sforzo compiuto dal Comune di Noceto, a breve partiranno i lavori per la musealizzazione del reperto che verrà ricostruito nelle sue dimensioni reali e reso fruibili al pubblico entro il 2019. La struttura lignea originale, restaurata e consolidata, prenderà nuovamente forma poco lontano dal sito di ritrovamento e il Dipartimento (rappresentato da Mauro Cremaschi e Andrea Zerboni) contribuirà alla fondamentale fase di rimontaggio. Sarà inoltre allestito un museo che raccoglierà i numerosi reperti e spiegherà i segreti architettonici e rituali della Vasca.

03 gennaio 2019
Torna ad inizio pagina